domenica 19 luglio 2015

Il terzo Borsellino


E poi, il 19 luglio 1992, venne ucciso il terzo Borsellino. Non il più grande, non il migliore. Un grande uomo, come grandi lo erano stati i primi due per la propria famiglia. Paolo, il giudice buono, il genitore esemplare, uno dei padri di questa nazione bellissima e disgraziata. Questo libro per me è un figlio. La casa editrice che lo ha pubblicato è fallita. Spero presto venga ristampato perché sono pagine preziosissime. Perché Salvatore Borsellino mi/ci ha fatto un grande regalo.