lunedì 28 giugno 2010

E' nata l'Associazione Antimafia "Giuseppe e Paolo Borsellino"

COMUNICATO STAMPA

Nata l'Associazione Antimafia "Giuseppe e Paolo Borsellino, imprenditori vittime innocenti della mafia"

E' stata costituita ieri a Verona l'Associazione Antimafia "Giuseppe e Paolo Borsellino, imprenditori vittime innocenti della mafia". Come si legge sullo statuto della neonata associazione di promozione sociale, le finalità principali sono la promozione della cultura antimafia, soprattutto tra le giovani generazioni, mettendole in guardia dalle infiltrazioni mafiose che ormai hanno raggiunto il Veneto e la sensibilizzazione della popolazione tramite incontri, convegni e conferenze con esperti del settore, volti ad approfondire la conoscenza diretta del fenomeno; in tal senso molta attenzione sarà dedicata alla valorizzazione delle storie di tutte quelle vittime di mafia ormai dimenticate.

Punto molto importante e più volte sottolineato durante l'assemblea è
la "stimolazione" delle altre associazioni presenti sul territorio ad occuparsi e a partecipare alla promozione della cultura antimafia come elemento fondante di ogni società che vuole definirsi libera; a tal proposito saranno organizzate periodiche tavole rotonde e incontri con altre realtà associative vicine al tema.

I dodici soci fondatori hanno eletto come presidente Benny Calasanzio, 25 enne nipote degli imprenditori Borsellino, cui è dedicata l'associazione. Suo vice sarà invece Stefano Pippa, giovane studente di Filosofia.

"La nascita di un'associazione sfacciatamente antimafia in un territorio come quello veronese è sicuramente un segnale per le persone per bene, ma anche un pessimo presagio per coloro che hanno intenzione massacrare il territorio e il tessuto sociale tramite le infiltrazioni mafiose" ha detto il neo presidente.

"La mafia ormai è una solida realtà su tutto il versante del lago di Garda, infiltrata com'è nelle speculazioni edilizie e nell'acquisizione di aziende in dissesto economico, e gestisce da anni il traffico di droga di tutta l'Europa; la stessa droga che quotidianamente passa dal nostro territorio. La nostra associazione vuole essere un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono fare qualcosa contro quella che ormai è una pericolosa realtà quotidiana" ha concluso Calasanzio.

L'inizio delle attività è previsto per la fine di settembre: è già in cantiere un grande incontro con personaggi importanti del mondo della Giustizia. Per tutti coloro che fossero interessati, il sito dell'associazione è www.giuseppeepaoloborsellino.blogspot.com e l'indirizzo mail associazioneborsellino@gmail.com

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ciao Benny, siamo Antonino Candela e Francesca Inga...scusaci se non ci siamo più fatti sentire...tutta la nostra famiglia ha sofferto e soffre tuttora di varie malattie...ti chiediamo solo di ricordare anche la nostra triste storia...di vittime della mafia e come Testimoni di Giustizia...nient'altro...grazie...